Cosa significa il nome NATISA?

Siamo profondamente legati al nostro territorio. Tanto che dalla nascita – avvenuta circa 6 anni fa – fino ad oggi non ci siamo mai spostati dal paese di Moimacco, in provincia di Udine, dove avviene anche tutta la nostra produzione.
Lo stesso nome dell’azienda, NATISA, deriva dal fiume Natisone: è in pratica il toponimo utilizzato già in epoca classica (“Natisa” in Naturalis Historia libro III, capitolo 126 di Plinio il Vecchio) per chiamare questo importante corso d’acqua che attraversa i comuni di Pulfero, San Pietro al Natisone, Cividale del Friuli, Premariacco, Manzano, San Giovanni al Natisone per confluire poi nel Torre nei pressi di Trivignano Udinese.

Pensate un po’: l’abbiamo scelto proprio osservando una cartina locale sulla base della posizione della nostra sede.  E di questo siamo davvero orgogliosi, così come del fatto che tutti i nostri prodotti siano al 100% Made in Friuli.

Da sempre crediamo infatti che l‘innovazione appartenga a chi ha una storia. NATISA è l’evoluzione di un’esperienza produttiva di alto profilo, cresciuta in un distretto specializzato nella lavorazione del legno e nella produzione della sedia. Anche se oggi siamo un brand internazionale che esporta il 90% della nostra collezione di tavoli e sedie, restiamo fortemente legati alla nostra regione e alle nostre origini. 
Tanto che a inizio del 2018 abbiamo cambiato sede rimanendo però sempre a Moimacco in uno stabilimento di ben 7 mila metri quadrati che ospita insieme uffici, produzione e uno showroom di 300 metri quadrati.